Consulente per la sicurezza

 

Ogni impresa, la cui attività comporta trasporti di merci pericolose, oppure operazioni di imballaggio, di carico, di riempimento o di scarico, connesse a tali trasporti, designa (salvo alcuni casi previsti dalla normativa e dal DECRETO LEGISLATIVO 27 Gennaio 2010, n. 35) uno o più consulenti per la sicurezza dei trasporti di merci pericolose, incaricati di facilitare l’opera di prevenzione dei rischi per le persone, per i beni o per l’ambiente inerenti a tali attività.
La funzione essenziale del consulente è promuovere ogni azione per facilitare lo svolgimento  di  tali  attività  nel  rispetto  delle  disposizioni  applicabili  e  in  condizioni  ottimali  di sicurezza. Le sue funzioni  sono in particolare le seguenti:

  • consigliare l’impresa nelle operazioni riguardanti il trasporto di merci pericolose;
  • redigere  una  relazione  annuale,  destinata  alla  direzione  dell’impresa  da conservare per 5 anni e, su richiesta, messa a disposizione delle autorità nazionali;
  • redigere le procedure per l’identificazione delle merci pericolose trasportate;
  • esaminare le prassi dell’impresa per quanto concerne la valutazione, all’atto dell’acquisto dei mezzi di trasporto, di qualsiasi particolare requisito relativo alle merci pericolose trasportate;
  • esaminare le procedure di verifica delle attrezzature utilizzate per il trasporto di merci pericolose o per le operazioni di carico o scarico;
  • fornire un’adeguata  formazione  del  personale  dell’impresa,  che  includa  anche  le  modifiche alle regolamentazioni, e la registrazione di tale formazione;
  • fornire procedure d’emergenza adeguate agli eventuali incidenti o eventi imprevisti che possano pregiudicare la sicurezza durante il trasporto di merci pericolose o le operazioni di carico o scarico;
  • redigere le relazioni sugli incidenti, gli eventi imprevisti o  le infrazioni gravi costatate nel corso del trasporto delle merci pericolose o durante le operazioni di carico o scarico;
  • attuare misure appropriate per evitare il ripetersi d’incidenti, eventi imprevisti o infrazioni gravi;
  • informare sulle disposizioni legislative e sui requisiti specifici relativi al trasporto di merci pericolose, per quanto concerne la scelta e l’utilizzo di subfornitori o altri operatori;
  • verificare che il personale coinvolto a diverso titolo nel trasporto di merci pericolose, abbia procedure operative e istruzioni dettagliate;
  • introdurre misure di sensibilizzazione ai rischi connessi al trasporto di merci pericolose o al carico o scarico di tali merci;
  • attuare procedure di verifica volte a garantire la presenza, a bordo dei mezzi di trasporto, dei documenti e delle attrezzature di sicurezza che devono accompagnare il trasporto e la loro conformità di tali documenti e attrezzature alle regolamentazioni;
  • attuare procedure di verifica dell’osservanza delle disposizioni concernenti le operazioni di carico e scarico.
    verificare l’esistenza del piano di security previsto al 1.10.3.2.

ADRservices s.a.s

di Ilona Vadocz & C.

 

Piazza IV Novembre, 18

37064 - Povegliano Veronese (VR)

p.iva / c.f.: 03732890235

tel./fax 045.7971932

CCIAA VR n. 03732890235

R.E.A. CCIAA VR n. 361227

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© ADR services s.a.s Piazza IV Novembre 18 - 37064 Povegliano V.se (VR)